Perla Scandinava

"Non ci sono cattivi inverni ma solo cattivi vestiti"

Coazione a ripetere

Dopo la travolgente quanto annunciata vittoria elettorale di Silvio Berlusconi, per via di questo nostro vecchio post, abbiamo potuto osservare un inquietante o forse solo grottesco fenomeno.

Sta di fatto che, dal momento in cui il Pdl è stato proclamato vincitore delle elezioni, al nostro blog arrivano costantemente visitatori che su Google digitano parole chiave come: “uccidere, uccidiamo, uccidete Berlusconi”!

Di chi si tratta? Noi non soffriamo di ansie investigatrici e lasciamo il compito di verificare la provenienza, la quantità e la pericolosità di simili ricercatori alla polizia postale, ammesso che ne valga la pena.

Vorremmo soltanto riflettere su alcuni risvolti politici che questi mandanti o aspiranti “killer” ci evocano.

Il nostro primo pensiero va Francesco Cossiga, preoccupato di reazioni violente da parte di una sinistra radicale che, non vedendosi più rappresentata in Parlamento, potrebbe entrare in azione, materialmente armata dalla rabbia e dagli istinti omicidi che, almeno per ora, noi vediamo riversare solo nella innocua dimensione virtuale.

Però, come molti hanno eccepito, il ragionamento di Cossiga non regge; la criminalità di tipo politico ha insanguinato l’Italia per decenni, nonostante la sinistra occupasse quasi la metà dei seggi delle due Camere.

E’ sull’ambizione e l’ambivalenza di volersi riconosciuta sinistra di lotta e di governo che, ci pare di capire, si può osservare il diverso atteggiamento che assume tra quando essa è presente ma all’opposizione e quando è invece al potere.

Nel primo caso i rapporti con i movimenti si stringono e gli antagonismi no global e i centri sociali diventano il braccio armato, finanziato, organizzato e difeso dall’azione “repressiva” delle forze dell’ordine.

Viceversa, una volta al governo, quella stessa sinistra abbassa i toni, smette di esacerbare gli animi dei signori delle piazze (compresi i sindacati) e soprattutto, quando la dissuasione fallisce, si unisce alle proteste nella sua schizofrenica velleità di partito di lotta e di governo, potendo così, dall’interno delle manifestazioni, esercitare un controllo dell’ordine pubblico grazie, come si sa, ai nerboruti compagni, dai modi discreti ma drastici, addetti al servizio d’ordine di antica scuola comunista.

Chiunque abbia ricordi precisi dei fatti del G8 di Genova può giudicare il senso del nostro ragionamento; l’incontro dei Grandi fu voluto e organizzato dai governi D’Alema e Amato, senza nessuna particolare tensione tra le istituzioni tutte e gli allora pochi comitati e movimenti di protesta anti-Bush, noti soltanto agli addetti ai lavori.

Ma, il giorno dopo la vittoria della Cdl, da quel maggio 2001, la sinistra sconfitta abbandonò la parte del tavolo che l’aveva vista fino ad allora nelle vesti di responsabile dell’evento per sedersi dalla parte degli Agnoletto e Casarini.

Questi sconosciuti personaggi ottennero immediatamente e quotidianamente una ribalta mediatica che ne fece degli eroi dell’antiamericanismo e, soprattutto, dell’antiberlusconismo, col fragore e la propaganda che favorì l’occupazione disastrosa di Genova.

Dopo sette anni le conseguenze di quella follia riempiono ancora la cronaca giudiziaria.

Domani a Torino si aprirà “La fiera del libro”, nella stessa atmosfera del luglio 2001! Stessa sinistra sconfitta, stessi deliranti editoriali della stampa comunista contro il nazi-fascismo tornato al potere col centrodestra.

Le stesse parole d’ordine negli appelli a manifestare a Torino ma anche a Verona (descritta da Sansonetti come una sorta di Salò repubblichina) infiammano gli animi già ideologicamente esagitati, che crescono di ora in ora sia in numero che in rabbia.

Quella che, fino a pochi giorni fa, si presentava come una prova di forza e di violenta stupidità antagonista simile a tante altre metterà invece le forze dell’ordine e il comune di Torino in gravi difficoltà. E con forte inquietudine, ancora una volta sotto i riflettori internazionali, si riprende a parlare di zona rossa e di rischi per l’incolumità delle persone, oltre che di devastazioni in città.

7 maggio 2008 - Posted by | Uncategorized | , , , , ,

17 commenti

  1. Ciao Perla. La tua è la mia stessa preoccupazione. Seppure queste frange operano codardamente nascosti dietro passamontagna e keffieh gridando contro Israele, gli americani e il nuovo governo italiano, i loro ispiratori sappiamo bene chi sono. Basta leggere le cronache, anche deformate, di certi giornali e sono lì a bella posta a farsi intervistare come dei divi. Alla sinistra estrema resta la piazza e quello che è peggio seppure una minoranza, riescono a far passare certi messaggi antisemiti nascosti dietro un antisionismo che manifesta una ignoranza culturale o una presunzione arrogante di sapere che cosa dicono, tipicamente comunista. Poi riesumano, ogni “due per tre”, il cadavere politico del nazifascismo , oltre al rischio di una ennesima deriva violenta di questi “borghesi” che è sempre presente. I loro tutori istituzionali sono stati democraticamente spazzati via con il voto della maggioranza degli italiani e qualcuno come Caruso andrà a sfogarsi in piazza cercando un altro martire per la loro legittamazione. Qui tocca anche e soprattutto al Pd prendere posizione netta se vuole contribuire a pacificare il paese insieme al Pdl. Ma Veltroni è partito male e D’Alema continua a fare l’Hezbollah italiano. Leadership di sinistra riformista e socialdemocratica cercasi!! Un saluto

    Commento di politicus | 7 maggio 2008

  2. Buonasera Politicus! 🙂
    Leggere Liberazione, L’Unità e Il Manifesto causa una vertiginosa caduta in un passato italiano defunto, un’attrazione per i necrofili della sinistra parlamentare ed extraparlamentare.

    Perla

    Commento di Admin | 7 maggio 2008

  3. Secondi i PM al G8 le forze dell’ordine hanno torturato molte persone. Secondo la magistratura giudicante Caruso e Company non avevano organizzato un bel niente di sovversivo. E secondo me che la polizia postale si metta a cercare tutti gl’ipotetici criminali antiberlusconiani su Google è una bella battuta…:-)…

    Complimenti per il Governo Perluzza…è di spessore!!!…:-DDDD
    Pensavo fosse quello l’argomento del giorno.

    BACI

    Commento di ZAGAZIG | 7 maggio 2008

  4. P.S. ma che vi leggete l’Unità e il Manifesto!!?’ Non li leggo manco io..:-)…

    Commento di ZAGAZIG | 7 maggio 2008

  5. Zaguzzo, la sinistra perdente volle cavalcare la tigre del movimentismo antimperialista. antiamericanista, antiberlusconista, antituttista e finì come sappiamo.

    Bacione 🙂

    Perla

    Commento di Admin | 7 maggio 2008

  6. Giusto per dividere le pagliuzze dalle travi.
    Perla e soprattutto Politicus, le prese di posizione del PD sulla fiera del libro ci sono state in quantità direi industriale, non fate finta di non averle lette.
    Colgo l’occasione per ricordare che l’attuale segretario del PD quando era sindaco di Roma nel 2003 annullò un incontro con Tareq Aziz perché questi aveva rifiutato di rispondere a una domanda di un giornalista israeliano, nello stesso viaggio il sopraccitato vice di Saddam fu accolto con tutti gli onori dal governatore della Lombardia Formigoni.

    Commento di Fanky | 8 maggio 2008

  7. Fanky, le ho lette le dichiarazioni estemporanee di Veltroni e di altri esponenti del pd: sono un bel capolavoro di equilibrismo tattico.
    Non è con Tariq Ramadan che devono prendersela ma con i Vattimo e tutti quei politici-intellettuali di area che hanno nome e cognome ma che mai vengono criticati e spernacchiati per le loro idiozie che tanto influenzano certa sinistra antagonista.
    Ti consiglio di leggere l’articolo di Piperno sul Corsera di oggi.
    Veltroni dovrebbe lanciare i suoi appelli alla vigilanza democratica verso i suoi alleati, quelli che Rompevano le vetrine a Roma ma-anche governavano con lui in Campidoglio.

    Ciao -))

    Perla

    Commento di Admin | 8 maggio 2008

  8. leggere i blog è forse inevitabile, ma nessuno ci obbliga a leggere certi giornali come quelli giustamente citati dai sopraindicati commentatori o come Repubblica. Ricordo un aneddoto del grande Presidente Reagan. In un dibattito politico qualcuno gli obiettò “Guardi che questo lo dice il New York Times!”, e Ronald rispose serafico “Ma io non leggo il New York Times”.

    Commento di romain | 8 maggio 2008

  9. Eh Perluzza quanta gioia e sicumera c’è all’inizio di una nuova avventura!!
    Viva Angelino!!!
    🙂

    Commento di ZAGAZIG | 8 maggio 2008

  10. Buongiorno Romain!
    😀

    Perla

    Commento di Admin | 8 maggio 2008

  11. Eh sì, Zag…

    Ciao 😉

    Perla

    Commento di Admin | 8 maggio 2008

  12. Fanky posso essere d’accordo con te ma allora perchè Fiamma Nirestein e Alessandro Ruben sono parlamentari del Pdl e la maggioranza del voto della comunità ebraica ha premiato prima Berlusconi e poi a Roma Alemanno? Non dico che Veltroni spalleggia le ali radicali antisemite ma giustamente Perla ti ha detto che è stato se non altro, un capolavoro di equilibrismo tattico. Perchè nel Pd c’è anche D’Alema e sappiampo ormai tutti delle sue passeggiate libanesi. Di buone intenzioni è lastricato la via che porta all’inferno e il Pd ci è arrivato, politicamente s’intende, ed anche velocemente, e a spinte, dalla maggioranza deglio elettori. Cordialmente un asluto a tutti. Ciao Perla

    Commento di politicus | 8 maggio 2008

  13. Ciao Politicus! 🙂

    Perla

    Commento di Admin | 8 maggio 2008

  14. I cani di Pavlov?

    Ciao Perluzza ^^

    Commento di Bisquì | 8 maggio 2008

  15. Ciao caro Bisquì! 🙂

    Perla

    Commento di Admin | 8 maggio 2008

  16. Anche io sono preoccupata di queste minacce che ci stanno facendo in modo piu’ o meno sottile.
    Il popolo ha votato, si é espresso, ora si governi, ma le sinistre non son mai state democratiche e non accettano la volontà del popolo.
    E se si leggono i giornali online, é tuttu un pericolo nazista che imcombe sulla Patria!
    Ciao Perla! Bene hai fatto a sottolineare queste cose!
    Bacione,
    Lontana

    Commento di Lontana | 8 maggio 2008

  17. Ciao Lontana, un bacio telepatico… ;-D

    Perla

    Commento di Admin | 8 maggio 2008


Sorry, the comment form is closed at this time.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: